Risk management: le 5 regole d’oro

Scritto da Chiara | Trading - Forex

Risk management: le 5 regole d’oro

Le regole del risk management sono indispensabili per mettere in sicurezza i propri investimenti. Vediamo di seguito le 5 che tutti i trader dovrebbero conoscere.

Il risk management, conosciuto anche come gestione del rischio è un insieme di regole che permettono di non perdere tutto il proprio capitale investito.
La gestione del rischio è la base per riuscire a investire nel mondo del Forex o sugli altri mercati in modo più sicuro.

Ovviamente il risk management non sarà la tecniche che vi farà guadagnare, ma certamente metterà al riparo i vostri capitali da rischi inutili. Lo scopo della gestione del rischio è infatti proprio questo: ridurre le perdite in modo da ottimizzare i profitti.

Quindi se il trader riuscirà a combinare una buona strategia di trading ad un piano articolato di risk management le sue percentuali di successo saranno maggiori.
Difatti cercherà non solo di guadagnare dai suoi investimenti, ma anche di proteggere il capitale da repentini cambiamenti di rotta.

Vediamo di seguito quali sono le 5 regole d’oro per la gestione del rischio, che un bravo trader dovrà cercare di applicare in ogni investimento.

Risk management: 5 regole per proteggere il proprio conto

Abbiamo dato una definizione del risk management e ne abbiamo messo in luce l’importanza dal punto di vista dell’investimento.
Vediamo adesso quali sono le regole base del risk management, in modo da avere un quadro più chiaro della situazione.

1. Essere il casinò e non il giocatore. Ricordate, i casinò sono solo statistici molto ricchi!

2. Ci vogliono soldi per fare soldi. Tutti lo sanno, ma quanti ne servono per iniziare a fare trading? La risposta dipende soprattutto da come avete intenzione di affrontare il vostro nuovo business. E questo varia da soggetto a soggetto.

3. I drawdowns sono una realtà con cui, prima o poi, ci si trova a dover fare i conti. Quanto più si perde, più è difficile recuperare e tornare al proprio conto di partenza.

4. In ogni trade si deve rischiare solo una piccola percentuale del proprio conto così da poter sopravvivere alle successioni perdenti ed evitare un pesante drawdown.
Meno rischiate in un trade, minore sarà il vostro massimo drawdown. Quanto più si perde, più è difficile tornare al pareggio. Ricordate, MENO è MEGLIO.

5. Il 2% (o meno) è raccomandato. Anche se è auspicabile fare trading con un elevato rapporto premio-rischio, c’è uno svantaggio. Nel mondo reale, infatti, tale rapporto non è fisso e immutabile. E non sempre vale. Deve essere regolato a seconda del lasso di tempo, dell’ambiente di mercato, e tenendo conto dei punti di entrata/uscita.

Queste sono le maggiori ragioni per cui si dovrebbe fare tutto il possibile per proteggere il proprio conto e seguire le regole del RISK MANAGEMENT.