Teoria di Gann: le 24 regole d’oro del trading

Scritto da Chiara | Forex - Trading

Teoria di Gann: le 24 regole d’oro del trading

William Delbert Gann è stato uno dei più famosi trader durante la Grande Depressione e le regole da lui ideate sono ancora seguite dai trader. Vediamole insieme.

William Delbert Gann (1878-1955), famoso trader americano, ha guadagnato 50 milioni di dollari durante la Grande Depressione.
Gann è forse l’operatore di Borsa più famoso al mondo e le sue imprese sono diventate storiche a Wall Street.

La teoria da lui ideata e le 24 regole da seguire per un trading di successo sono ancora oggi applicate da molti investitori. Si deve certamente tener conto del cambiamento dei mercati e degli strumenti finanziari, ma le sue sono ancora regole valide per gli investimenti.

Nel 1933 Gann ha eseguito quattrocentosettantanove operazioni - quattrocentoventidue delle quali vincenti - che gli permisero di ottenere un guadagno complessivo del 4000%!. Un’impresa che è entrata negli annali.

Gli viene riconosciuta la progettazione di un sistema di previsione del mercato azionario che si basa più sulle date che sui prezzi.
Per iniziare il vostro percorso di trading sarà quindi importante conoscere le regole da lui ideate.

Le 24 regole d’oro di Gann

Di seguito abbiamo deciso di riportare le 24 regole ideate da Gann. Le norme sono si possono leggere nel suo libro 45 anni a Wall Street, pubblicato nel 1949. Sebbene sia passato molto tempo dalla pubblicazione queste idee di trading sono ad oggi valide.

Ecco le 24 regole che Gann ha ideato:

  1. Mai rischiare più del 10% del capitale in una singola transazione. (Questo è ancora piuttosto rischioso, pensiamo che sarebbe bene non rischiare più del 5% del vostro capitale in un singolo trade).
  2. Usare sempre ordini stop-loss.
  3. Mai eccedere. (Se si dispone di due cambi aperti, il rischio totale non deve violare la prima regola).
  4. Non lasciare mai che un profitto incorra in una perdita. (Appena si sta facendo un profitto, alzare lo stop in modo da non perdere i soldi).
  5. Non entrare in un’operazione se non si è sicuri del trend. Mai fare trading contro il trend.
  6. In caso di dubbio, uscire, e, sempre in caso di dubbio, mai immettere.
  7. Scambiare solo in mercati attivi. (E solo mercati di trading liquidi).
  8. Distribuisci il rischio in parti uguali tra i diversi mercati. (È meglio avere tre ordini di piccole dimensioni su tre coppie di valute diverse rispetto a un grande ordine in una sola coppia di valute).
  9. Non limitare gli ordini. (Ciò significa non comprare o vendere ordini a limite.)
  10. Non chiudere operazioni senza una buona ragione per farlo.
  11. Il denaro extra da operazioni di successo deve essere collocato in un conto separato.
  12. Mai fare trading per distruggere un profitto. (Si deve puntare solo a grandi profitti, dal momento che un trade difettoso può spazzare via un sacco di piccoli trade vincenti).
  13. Mai calcolare una perdita. (Esempio: se si acquista EUR/USD e il cambio cade, non comprare più - al fine di calcolare il prezzo medio di acquisto -, perché ora si potrebbe perdere il doppio del denaro).
  14. Non uscire dal mercato perché si è persa la pazienza o entrare perché si è ansiosi di aspettare.
  15. Evitare di registrare piccoli profitti e grosse perdite.
  16. Non annullare uno stop loss dopo aver collocato il trade.
  17. Evitare di entrare e uscire dal mercato troppo spesso.
  18. Siate disposti a fare i soldi da entrambi i lati del mercato. (Il vostro obiettivo è di rimanere sul trend e fare profitti. Se il trend rallenta, vendere il rally per riacquistare ad un prezzo inferiore).
  19. Non acquistare o vendere solo perché il prezzo è basso o alto.
  20. Fate attenzione a piramidale al momento sbagliato. La piramide dovrebbe essere compiuta solo una volta che ha attraversato i livelli di resistenza e le zone di sostegno rotte.
  21. La piramide può essere molto redditizia al momento giusto. Selezionare beni (o coppie di valute) con un trend al rialzo quando si compra e con la tendenza al ribasso quando si vende.
  22. Mai coprire una posizione in perdita. Se si è in long su una merce e questa inizia a scendere, non si venda un altro prodotto a breve per coprirla. Bisogna invece uscire dal mercato. Prendete la vostra perdita e attendete un’altra occasione.
  23. Non cambiare mai posizione senza un buon motivo. Quando si fa un trade, lo si fa con una buona ragione e secondo una regola precisa. Allora non bisogna uscire se non c’è una indicazione precisa circa un cambiamento di tendenza.
  24. Evitare di fare trading dopo lunghi periodi di successo. E’ opportuno mantenere una disciplina, un programma pianificato di trading.